Annunci Annunci

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

 english version

 

Il CAMILab - Laboratorio di Cartografia Ambientale e Modellistica Idrogeologica – è una struttura del Dipartimento di Ingegneria Informatica, Modellistica, Elettronica e Sistemistica (DIMES) dell'Università della Calabria ed opera, anche con altre denominazioni, fin dal 1991. La sede, inclusi gli uffici del personale, è al cubo 41B, piani V e VII.


Nel gennaio 2005 il CAMILab è stato riconosciuto come Centro di Competenza del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, ai sensi delladella direttiva 25/02/2004, ed è stato confermato, in tale ruolo, nel 2007 e nel 2011. Partecipa alle attività della Commissione Grandi Rischi e a varie iniziative del Dipartimento, come Io Non Rischio.

Dal 2014 fa parte della rete ICL (International Consortium on Landslides), organizzazione scientifica internazionale che ha nel suo partenariato UNESCO (United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization), WMO (World Meteorological Organization), FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations), UN/ISDR (United Nations International Strategy for Disaster Reduction).


Il CAMILab integra, in un contesto unitario, azioni di ricerca, di didattica e di servizio, sviluppate nei settori di competenza. In particolare, per gli aspetti più strettamente applicativi, il CAMILab favorisce il trasferimento dei risultati, acquisiti con le diverse azioni di ricerca, verso gli Enti territoriali e il mondo delle professioni che operano nel settore della protezione civile e della difesa del suolo. In particolare il trasferimento riguarda:

  • lo sviluppo di modelli matematici di simulazione, a scala di versante e a scala di bacino, dei principali fenomeni di interesse nello studio del ciclo idrologico e nella mitigazione del rischio idrogeologico (piogge torrenziali, piene fluviali, movimenti franosi, inondazioni, ...);
  • la realizzazione e la gestione di sistemi per il monitoraggio ed il controllo ambientale;
  • la produzione di carte tematiche, banche dati e sistemi informativi ambientali;
  • lo sviluppo di attività di alta formazione e formazione permanente nei settori di competenza.


COLLABORAZIONI CON: