Annunci Annunci

Visualizzazione Contenuto Web Visualizzazione Contenuto Web

Una definizione rigorosa del ciclo idrologico è fondamentale per la gestione della risorsa idrica e per il monitoraggio e la prevenzione del rischio associato al verificarsi di eventi estremi (alluvioni e siccità). A seconda delle caratteristiche peculiari e della scala del fenomeno idrologico che si intende analizzare, numerosi approcci e tipologie di modelli sono proposti in ambito idrologico. Nella presente sezione sono presentati alcuni modelli, sviluppati dal CAMILab per la modellazione di eventi idrologici estremi ed applicati sul territorio calabrese. Nello specifico sono introdotti:

Il modello WRROOM, che fa parte di un sistema integrato per l'analisi e la previsione delle piene nel territorio calabrese;

Il modello RISE, un modello afflussi-deflussi realizzato per la risposta idrologica di bacini di piccola e media dimensione;

Un modello di tipo SVAT, per la modellazione "fully-coupled" a scala di parcella dei processi che si sviluppano tra l'atmosfera, la parte superficiale del suolo e quella profonda;

Il modello di bilancio idrologico a scala regionale (BIR), realizzato al fine di analizzare la distribuzione delle variazioni spazio-temporali delle principali componenti idrologiche per l'intero territorio calabrese.

 

Per la valutazione delle piene con prefissati tempi di ritorno con metodi statistici occorre identificare un valido modello probabilistico statisticamente robusto, atto a rappresentare la popolazione della variabile casuale.

Documenti e Media Documenti e Media

Indietro

Documenti

Documenti